Indicata per chi vuol perdere peso attraverso un percorso drenante e detox che consentirà un miglioramento dello stato di idratazione, depurazione dell’organismo con una graduale perdita di chili sulla bilancia e di conseguenza anche tanti centimetri in tutti i settori dalle braccia alle gambe, dall’addome ai fianchi

La prima strategia alimentare per depurare il nostro organismo non viene dal cibo ma dall’acqua. Un consumo di grandi quantità d’acqua, dai 2 ai 3 litri al giorno, è l’ideale. In particolare le acque più ricche di sali come magnesio e calcio stimolano la bile e svolgono un’azione “pulente” sul fegato, da considerarsi come la sentinella della nostra salute. Al mattino appena svegli e a digiuno proviamo a iniziare bevendo una tazza di acqua tiepida e mezzo limone premuto. Elementi semplici ma benefici per il nostro organismo, con un’azione alcalinizzante, ovvero riduce l’acidità totale del nostro corpo ed elimina le tossine dal sangue, aiutando a mantenere la pelle chiara.

L’acqua deve essere tiepida, perchè l’acqua fredda crea uno shock al nostro intestino, e la dose di limone va da 1/4 a 1/2 al giorno. E’ bene partire sempre da meno in modo tale che abituiamo il nostro organismo. Il succo di limone può danneggiare lo smalto dei denti in soggetti particolarmente sensibili, pertanto di consiglia di utilizzare la cannuccia per evitare qualsiasi problema di questo tipo.

Questi benefici dell’iniziare la giornata con il limone: rafforza il sistema immunitario, aiuta la perdita di peso in quanto i limoni sono ricchi di fibre di pectina, che aiutano a combattere la fame. È stato anche dimostrato che le persone che hanno una dieta più alcalina perdono peso più velocemente. Inoltre aiuta la digestione ed è un diuretico naturale

Dopodichè a colazione, un bicchiere di latte parzialmente scremato ad alta digeribilità o latte di soia o di avena oppure una tazza di tè classico o tè verde con delle fette biscottate integrali con un velo di marmellata. Come alternativa una macedonia di frutta di stagione a volontà con uno yogurt e fiocchi di avena.

Dopo la colazione preparare mezzo litro di acqua naturale in cui diluire 15 ml di “DRY UP” da sorseggiare durante la mattinata ed altri 15 ml di “DRY UP” da sorseggiare durante il pomeriggio

Per lo spuntino sia mattutino che pomeridiano sempre meglio consumare un frutto di stagione, una premuta di arance fresche oppure uno yogurt e una barretta ai cereali.

Per il pranzo si consiglia un primo piatto a base di riso o pasta (cotta al dente) cucinata con il pomodoro o verdure (minestrone o zuppe di farro o di orzo) o con lenticchie e un contorno di verdure bollite o grigliate mentre per la cena un secondo a base di carne bianca (pollo, tacchino) o pesce (merluzzo, polipo, calamari, spigola, orata, pesce persico, cernia, pesce spada, salmone, tonno, sgombro) con una insalata e/o verdure.

 

Ecco gli alimenti su cui puntare per garantirsi un menù detox e drenante

Carciofi:

eliminano la sensazione di pesantezza, soprattutto se crudi in insalata oppure appena scottati in padella.

Mele:

utilissime per combattere la ritenzione idrica e sbarazzarsi dei chili di troppo, quella verde è ideale perché contiene poche calorieha maggiori proprietà depurative. Mele ma anche pere, ben masticate o anche sotto forma di centrifugati o frullati

Avena:

Grazie alla sua elevata quantità di proteine è un alimento estremamente nutritivo e stimola il metabolismo aiutando così a perdere i chili di troppo: ottima a colazione ma anche aggiunta a minestre e vellutate.

Songino:

una varietà di insalata che contiene tantissime vitamine come la A, B e C. Stimola l’intestino depurandolo e aiuta ad eliminare le tossine.

Zenzero:

un ottimo alimento che aiuta ad eliminare impurità e tossine dallo stomaco oltre che apportare un effetto antiossidante che combatte i radicali liberi.

Asparagi, cicoria, carciofi, broccoli, zucchine, spinaci

dall’azione drenante e stimolante.
Verdure in abbondanza (bollite o grigliate) riempiono lo stomaco senza danni per la linea, dando un senso di sazietà immediato.

Importante poi introdurre alimenti contenenti acidi grassi insaturi, come la frutta secca (ad esempio 5 mandorle o nocciole al giorno)

Finocchi:

ottimi per l’effetto diuretico e per stimolare la funzionalità intestinale.
Contiene pochissime calorie e può essere utilizzato sia crudo che come condimento di pasta e ripieni.

Dopo cena si consiglia una tisana. Ecco come prepararla : Ingredienti 30 g di cardo mariano
30 g di bardana
20 g di anice
10 g di menta
10 g di liquirizia

Fai una miscela con tutte le erbe. Metti a macerare 1 cucchiaio di miscela in una tazza d’acqua per due ore; porta quindi a ebollizione e lascia in infusione per mezz’ora. La dose consigliata è di un litro al giorno, da suddividere in quattro grandi tazze, da bere lontano dai pasti

E’ bene ricordare alcune regole di base che favoriscono l’eliminazione delle tossine dall’organismo evitando così l’eccesso di accumulo di sostanze comunque nocive per il nostro corpo.
1) Evitare l’assunzione di cibi troppo lavorati e zuccherosi, quindi bandire prodotti alimentari confezionati, come merendine, sacchetti di patatine, cibi ricchi di conservanti e grassi animali.
2) Evitare di bere bevande zuccherate come succhi di frutta, Cola, Aranciata e Gassosa.
3) Evitare l’assunzione di Superalcolici e ingenti quantità di vino, in quanto essendo vasocostrittori impediscono una corretta ossigenazione delle cellule.
4) Assumere tanta frutta e verdura fresca di stagione, ricche oltre che di fibre anche di vitamine e sali minerali dall’azione antiossidante, particolarmente indicati per eliminare la stagnazione delle tossine nell’organismo.
5) Prediligere carni bianche, pesce, formaggio fresco, al posto della carne rossa e formaggi stagionati ricchi di sale e grassi saturi che favoriscono la ritenzione idrica e la cellulite.