nausea in gravidanza

Durante la gravidanza, la donna soffre spesso di nausea, un disturbo spesso invalidante ma che è possibile risolvere in modo semplice ed efficace, con le giuste soluzioni.

Per affrontare la nausea in gravidanza nel migliore dei modi, andiamo ad analizzare nel dettaglio da cosa è causata la nausea in gravidanza, anche detta «morning sickness», e come la si debba trattare, al fine di dare sollievo alle gestanti.

1.Non solo mattutina

Si parla di “morning sickness”, o nausea mattutina, ma i medici preferiscono parlar di “nausea e vomito della gravidanza”, perché quella nausea molto caratteristica e atipica che talvolta contraddistingue i primi mesi di gestazione può in realtà comparire in qualsiasi momento della giornata e addirittura più volte al giorno.

2.Le cause

È noto che la nausea in gravidanza ha origine nell’innalzamento del livello dell’ormone hCG o della gonadotropina corionica. In alcuni casi però, la nausea può essere dovuta alla carenza di alcune vitamine, in particolare la B6.

3.Comparsa e durata

La nausea compare normalmente tra la sesta e la settima settimana di gravidanza e solitamente si risolve in modo spontaneo entro la quattordicesima settimana. Ma in caso dovesse persistere bisogna rivolgersi a un medico.

4.Fattori di rischio: un fatto antropologico

Sembra che chi ha già provato la “morning sickness” al primo figlio sia più portato a soffrirne anche nelle successive gravidanze. Non solo: uno dei più ampi studi mai realizzati sulla nausea da gravidanza ha riscontrato che si presenta più frequentemente nelle primipare, nelle giovanissime, nelle donne soprappeso e appartenenti alla popolazione urbana e nei Paesi occidentali; interessante come il fenomeno sia quasi assente in Africa e Asia.

5.Ereditarietà

Uno studio norvegese, molto approfondito, ha scoperto che le figlie di madri che hanno sofferto di nausee da gravidanza si sono rivelate molto più propense a vivere la stessa condizione materna.

6.Rimedi naturali

Gli esperti consigliano innanzitutto di mangiare frequentemente in modo da rompere il vuoto nello stomaco. L’ideale sarebbe mangiare anche ogni ora, a patto che si tratti di snack leggeri. Lo zenzero pare sia un vero toccasana. Rimane valido il consiglio di provare sempre prima con i rimedi naturali e di rivolgersi ai farmaci solo nei casi più gravi e sotto controllo medico.

7 Combatti la nausea con ZERO NAUSEA

Zero nausea è un integratore alimentare 100% naturale e senza controindicazioni, perfetto per combattere la nausea nei soggetti più delicati, come le donne in gravidanza e i bambini. L’integratore è a base di:

  • zenzero, per un’efficace azione antinausea;
  • vitamina B6, che contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso;
  • potassio, favorisce la normale funzione muscolare.

Le caratteristiche di ZERO NAUSEA

Zero Nausea è un forte anti-nausea, anti- emetico (contribuisce a diminuire il disagio della nausea) ed anti cinetosi, contro l’involontario movimento del corpo e dei muscoli; ha inoltre una forte azione reidratante e Zero controindicazioni.

Oltre che alle donne in gravidanza, Zero Nausea è consigliato anche per combattere la nausea frequente per chi soffre di mal d’auto o di mal di mare.

Grazie all’innovativo formato in Stick Pack da 15 ml, si può assumere come un ghiacciolo se messo in freezer, oppure consumato ingerendo il contenuto. Scegli tra i nostri due gusti, limone o cola.

Addio nausea con ZERO NAUSEA!